Fantasie cortesi: il liuto rinascimentale tra Italia e Inghilterra


Venerdì 20 giugno alle ore 18:00 a Palazzo Cesi tornano le atmosfere rinascimentali grazie al liuto di Cerasani.

Il musicista affronterà un percorso musicale con Liuto e Tiorba che ci porterà tra l’Italia e l’Inghilterra grazie alle Musiche di John Dowland, Francis Cutting, Alessandro Piccinini, Giovanni Girolamo Kapsberger.

Nato ad Avezzano nel 1985, si diploma in chitarra nel 2005, perfezionandosi in seguito presso la Hochschule für Musik und Theater di Hannover nella classe del maestro Frank Bungarten, dove ottiene nel 2010 il Diploma ad indirizzo interpretativo con il massimo dei voti.

 

Durante questo periodo si avvicina alla pratica su strumenti antichi, ai quali si dedica successivamente in maniera esclusiva.

Ottiene il diploma di specializzazione di II livello in liuto (cum laude) presso l’ Istituto “F.Vittadini” di Pavia sotto la guida di Massimo Lonardi, lavorando in particolare sul repertorio dei secc. XVI e XVII, con una tesi sul manoscritto Raimondi di Como.

Dopo aver seguito Hopkinson Smith in diverse masterclasses, frequenta il Master in musica da camera per strumenti antichi presso la Musikhochschule di Trossingen nella classe di Rolf Lislevand, chiudendo il corso con il massimo dei voti.

Ha frequentato le masterclasses di alcuni dei più affermati artisti sulla scena internazionale esibendosi come solista e con diversi ensembles in numerosi festival e rassegne in Italia e all’estero. Da vari anni è impegnato anche in ambito didattico, dove cerca di dare vita ad un ideale di insegnamento basato sull’ empatia tra l’insegnante e l’alunno.

Nel 2011 ha pubblicato per l’etichetta La Maggiore-Giottomusic il suo primo lavoro solistico con opere di Fernando Sor. Per la Tactus pubblica nel 2014 il disco “Luca Marenzio e il suo tempo” affiancando al liuto Massimo Lonardi e con il soprano Angela Alesci, disco di cui ha curato anche la redazione dei testi musicolgici. Nel 2017 Brilliant Classics ha pubblicato un suo disco solistico dedicato al manoscritto Raimondi. Laureato in Lettere Classiche presso l’Università di Roma “La Sapienza” con lode, affianca all’attività artistica quella di ricerca, vari suoi articoli sono apparsi su riviste specializzate. E’ stato docente di chitarra e liuto in varie istituzioni musicali in Italia, Germania e Svizzera.

Cerasani esibisce tecnica, musicalità e grande sensibilità invitando l’ascoltatore a calarsi quasi per via diretta nel mondo sonoro di un amatore del liuto del tempo. – Massimo Rolando Zegna – Amadeus 2018
L’interpretazione che Cerasani ha messo a punto può essere considerata di tutto rispetto per aderenza stilistica, notevole chiarezza nel dipanare l’ardua polifonia di alcune pagine, la dolcezza del suono offrendo un ascolto sempre gradevole e non di rado coinvolgente dal punto di vista espressivo. – Claudio Bolzan – Il Diapason 2018